VERSAMENTO ACCONTO IMU 2020

https://www.cepspa.eu/immagini_news/03-06-2020/1591173425-17-.png

Si informano tutti i contribuenti che dal 1° gennaio 2020, in attuazione della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (art. 1, comma 738), la TASI è stata unificata con l’IMU divenendo così un’unica imposta, disciplinata dalle disposizioni di cui all'art. 1, commi 739 - 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160.

 
PRESUPPOSTO DELL’IMPOSTA (art. 1 comma 740 L. 160/2019) è il possesso di:
-        Immobili diversi dall’abitazione principale e relative pertinenze (una per ciascuna delle categorie C/2, C/6 e C/7);
-        abitazioni principali iscritte in catasto nelle categorie A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze (una per ciascuna delle categorie C/2, C/6 e C/7);  
-        aree edificabili;
-        terreni agricoli.
 
SOGGETTI TENUTI AL PAGAMENTO (art. 1 comma 743 L. 160/2019):
-        i proprietari in rapporto alla percentuale di possesso;
-        i titolari di diritti reali in rapporto alla percentuale di diritto:
Øusufruttuari;
Øtitolari del diritto d’uso e di abitazione;
Øenfiteuti;
Øtitolari del diritto di superficie;
Ølocatari finanziari a decorrere dalla data di stipula del contratto di leasing e per tutta la durata del contratto.
 
CODICI TRIBUTO F24
3912 - IMU abitazione principale e relative pertinenze per categorie catastali a/1-a/8-a/9
3914 - IMU terreni agricoli
3916 - IMU aree fabbricabili
3918 - IMU per gli altri fabbricati (esclusi i fabbricati categoria D)
3930 - IMU per gli immobili di categoria d (quota Comune)
3925 - IMU per gli immobili di categoria d (quota Stato)
I codici tributo della TASI, a seguito della sua abrogazione, dal 01/01/2020 non devono essere più utilizzati.
 
 
SCADENZE DEI VERSAMENTI (art.1 comma 762 L. 160/2019):
Acconto entro il 16/06/2020. L’acconto deve essere calcolato sulla base delle aliquote IMU 2020 deliberate dal Comune. Per i Comuni che non avessero ancora deliberato le aliquote IMU 2020 l’acconto va corrisposto in misura pari al 50% di quanto versato nell’intero anno 2019 ai fini IMU e TASI (se dovuta);
Saldo entro il 16/12/2020. Il saldo deve essere calcolato sulla base delle aliquote IMU deliberate dal Comune per l’anno 2020.
 
TERMINI DI PRESENTAZIONE DICHIARAZIONI IMU ANNI 2019 E 2020:
-      dichiarazioni IMU anno 2019 (variazioni intervenute nell’anno 2019) entro il 31/12/2020 (D.L. n. 34 del 30/04/2019, convertito nella L. 58/2019);
-       dichiarazioni IMU anno 2020 (variazioni intervenute nell’anno 2020) entro il 30/06/2021 (art. 1 comma 769 L. 160/2019).

Torna su